Domande Frequenti sulla Terapia Psicologica

Non è importante avere tutte le risposte, l’importante è farsi tutte le domande. Quindi ho raccolto per voi le domande frequenti sulla terapia psicologica e le loro risposte

Ogni momento è buono per cambiare

La consulenza psicologica è una delle possibili strade per stare meglio. Questo non significa che sia adeguata ad ogni situazione

Domande Frequenti

Le domande sul mio setting

Farsi delle domande non è mai una colpa, anzi, potrebbe essere una risorsa da coltivare. E’ normale voler conoscere meglio lo psicologo a cui intendiamo chiedere aiuto, quindi ecco alcune risposte alle domande frequenti sulla terapia psicologica

Una premessa importante è che la sofferenza, per certi versi, è salutare e fa parte della vita, quindi non sempre è necessario un percorso di sostegno psicologico. Tuttavia, sarebbe prudente rivolgersi alla psicologo nel momento in cui il nostro disagio stia compromettendo le nostre attività di vita, la nostra autonomia, la nostra emotività. Invece, molti clienti si rivolgo allo psicologo solo dopo aver provato tantissime altre soluzioni ai loro problemi. Infine, va chiarito fin da subito, come la motivazione sia fondamentale per la buona riuscita di questo tipo di percorso.

Ogni coppia è diversa e si presenta dallo psicologo con necessità differenti. Inizialmente sarà importante sia osservare l’interazione tra i partner, sia avere colloqui separati. Solo a seguito dei primi incontri sarà possibile proporre un percorso adeguato alla situazione.
L’intento rimane quello di rendere i partner più consapevoli del loro vissuto per condurli a scelte altrettanto consapevoli per il futuro.

Di solito sono necessari 3 o 4 incontri prima di poter formulare un indirizzo diagnostico ed un possibile percorso di sostegno psicologico. Molto spesso i clienti si presentano dallo psicologo per risolvere un grave malessere psicologico, che deve essere tempestivamente affrontato. Tuttavia, a volte sarà importante approfondire l’origine del disagio emerso per poterlo risolvere in tutti i suoi aspetti.

Domande frequenti sul sostegno psicologico più specifiche

Non esiste un numero di incontri standard, anche perché la sofferenza psicologica è sempre diversa, come lo sono le persone e i contesti sociali. Inoltre, potrebbe essere che un cliente abbia bisogno di incontri costanti, oppure di incontri più diradati nel tempo. Infine, molto dipende dal livello di profondità con il quale si vuole affrontare un determinato disagio. Ad ogni modo, si potrebbe ipotizzare che un percorso di questo tipo possa durare da un minimo di qualche mese a un anno.

Il setting non è altro che il contenitore mentale, il luogo astratto presente tra lo psicologo e il suo cliente, dove avviene il sostegno psicologico. Il setting è gestito da regole decise a priori dal professionista e per sua natura è capace di accogliere tutti i vissuti dei propri clienti. Quello che succede nella relazione terapeutica potrà essere fonte di apprendimento per lo psicologo e il suo cliente nel momento in cui il primo avrà un atteggiamento non giudicante e un ascolto empatico.

Sei un mio cliente poiché è nelle tue mani il tuo destino: un bravo psicologo dovrà essere capace di non prendere il posto del suo cliente e di lasciare che lui sia il protagonista della sua vita.
Sei un mio paziente poiché su di me potrai sempre contare ed io sarò sempre qui per sostenerti, qualsiasi cosa accada.

Il prezzo standard per un incontro di sostegno o consulenza psicologica con me è di 50 euro. Di solito sia il colloquio di persona che quello online sono della durata di 50-60 minuti.

Ho deciso fin da subito di adottare una scelta etica per assicurare a tutti la possibilità di accedere ad un sostegno psicologico adeguato. Quindi, per le persone con un ISEE inferiore a 15.000 o che presentano difficoltà economiche, il prezzo orario può scendere fino a 40 euro all’ora.

Mi presento

Ciao, mi chiamo Giorgio Schinco e sono uno psicologo. Pratico sia nel mio studio a Prato, sia Online.
Ho studiato molto e mi aggiorno costantemente, tuttavia, quando due persone entrano in relazione l’una con l’altra, spesso tutto quello che c’è da sapere è già lì presente; è importante saper ascoltare.

  • Laurea magistrale in Psicologia Clinica presso l’Università degli Studi di Firenze
  • Master in “Mindfulness: pratica, clinica e neuroscienze” presso l’Università La sapienza di Roma
  • Iscritto all’albo degli psicologi della Toscana

Logo di Giorgio Schinco Psicologo


Giorgio S
chinco

PsicoLOGO e mindfulness teacher

Studio

Via dell’alberaccio, 54
Prato (PO) 59100